INTRO RINGANA

A chi non è capitato di ritrovare un’amica dopo anni di lontananza? Di avere quella sensazione che niente sia realmente cambiato del vostro rapporto, forse qualche espressione sul viso oppure un atteggiamento più ligio. Ritrovarsi con un’amicizia forse anche più forte di come era prima.

Deve essere un segno del destino quando succede e sono consapevole che dietro ci sia un disegno più grande, che silenzioso si dirama.

È quello che ho provato quando ho rivisto Cristina, una cara amica che non vedevo da 8 anni. Svizzera di origini, ma romagnola o meglio italiana d’adozione. Ci siamo conosciute per la prima volta ormai 10 anni fa, durante un corso di specializzazione in una scuola professionale di design di calzature.

Da subito si è creata una bella amicizia, solida anche dopo le lezioni quotidiane. Ci perdemmo di vista dati gli obiettivi e le strade diverse che volevamo intraprendere, io andando a vivere a Lucca, lei ritornando in Svizzera.

Ma ci siamo ritrovate e come piace a me: sedute comode in un bar a sorseggiare del the, a rimembrare i bei ricordi passati, arricchendoci le anime e svelando i nostri sogni futuri. Chiacchierando beatamente incuranti delle 3 ore passate, più parlavamo delle nostre storie e più ricordavo quanto avevo in comune con lei.. Da tanti racconti sono partite nuove idee e progetti di cui ti parlerò nei prossimi post.

Nel suo racconto mi immerse con delicatezza in un mondo chiamato Ringana, da lei conosciuto circa due anni prima e che finalmente, mi disse, era un lavoro che la faceva sentire bene. Un’azienda austriaca di cosmesi naturale col pallino fisso per il green e l’ecologico. La mission aziendale mi stregò perchè la sua visione per me dovrebbe essere tale per ogni azienda al mondo:

Contribuiamo con i nostri prodotti affinchè la vita sia bella e sana per tutti, in un mondo più verde.

Non so a te, a me questa frase mi rimette al mondo!

Ho aspettato qualche mese prima di tuffarmi in quella che mi sembrava un’utopia. Ho voluto vederci chiaro, prima andando a cercare su google ogni link, post, recensione che si riferisse a Ringana, non trovando niente di negativo. Ad essere sincera ero quasi infastidita, perchè non potevo esclamare “eh si sono tutte così le aziende, decantano prodotti incredibili, poi in qualche modo ti fregano!”.

Non ancora convinta ed essendo parecchio diffidente volevo toccare con le mie mani, per cui due settimane fa sono stata all’Academia Verona; una full immersion di un weekend (la terza in Italia e per la prima volta proprio a Verona) a contatto con tanti professionisti di ogni ambito, che a loro volta erano sicuramente stati nella mia stessa situazione.

 

Niente. Inutile dire che ho trovato solo persone fantastiche e con una grinta pazzesca. Tutte Donne, con la D maiuscola, che avevano assorbito il meglio che questa azienda poteva trasmettere loro e tutto ciò che erano lo donavano a noi finora ignari di tanta bellezza.

È successo come con Cristina, la stessa sensazione di ritrovare un’amica dopo tanto tempo. Quando trovi un’azienda che sposa la tua filosofia e non ti racconta storie ma crea fatti tangibili, arrivi a voler esserne parte integrante. Parte di una visione ambiziosa, eco sostenibile su tanti fronti, che sta crescendo giorno dopo giorno, rispetto a tutte quelle aziende che dicono di provarci ma invece non lo fanno..

_______

Questo post è per te che ti senti ogni giorno in costante ansia. Senti che vuoi fare di più per l’ambiente, ma non sai cosa!

Il mio consiglio è di provare ciò che ti sto raccontando. Ora oltre ad avere la coscienza pulita, sto lavorando a migliorare la mia esistenza cercando sempre il meglio per me e per le persone che amo. Nel mio piccolo sto cercando di salvare questa Terra per le future generazioni che si ritroveranno molto probabilmente, senza un pianeta sano su cui vivere.

Leggi su RINGANA o scrivimi a dearosestudio@gmail.com per saperne di più.